Amon Amarth (S) /

torna al programmaa

Gli Amon Amarth sono un gruppo musicale viking-melodic death metal svedese formatosi nel 1992 a Tumba, un sobborgo di Stoccolma e capitanati dal frontman Johan Hegg.

I testi del gruppo sono ispirati alla mitologia norrena e mostrano una spiccata avversione per il cristianesimo, visto come distruttore della religione odalista e la causa del declino dei regni pagani scandinavi. Il gruppo, nato col nome di Scum nel 1988, all’arrivo del cantante Johan Hegg, nel 1992, cambiò sia il genere musicale (prima suonavano grindcore) che il nome: divennero gli Amon Amarth, traendo ispirazione dalla mitologia di J.R.R. Tolkien. Tale nome in lingua Sindarin significa infatti Monte Fato. Nel 1996 la band pubblicò il demo The Arrival of the Fimbul Winter; a esso seguì il mai commercializzato (ma pubblicato nell’edizione bonus di Versus the World) Thor Arise (1994). Con l’album Once Sent From the Golden Hall (1998) la loro fama crebbe a livello internazionale. In quello stesso anno parteciparono per la prima volta al Wacken e partirono per diversi tour negli USA. Nonostante il successo, il loro batterista, Martin Lopez, lasciò il gruppo per unirsi agli Opeth, con cui suonerà fino al 2006. Nella line-up dell’album compare anche un ospite alla chitarra ritmica, Anders Hansson, e anche di lui non si ha più notizia. Fredrik Andersson prese il posto di Lopez e alla chitarra venne chiamato Johan Söderberg, che aveva mixato e masterizzato una demo promozionale per il primo album. Con questa formazione gli Amon Amarth sono giunti fino ad oggi. Nel 2000 uscì il loro secondo album, The Avenger, e appena un anno dopo The Crusher. Dotato di un sound più “rozzo” e primitivo, il terzo è probabilmente l’album più anticristiano prodotto dagli Amon Amarth. The Crusher contiene la traccia Masters of War, secondo cavallo di battaglia dopo Ride for Vengeance del primo full-lenght. Poco prima dell’uscita del loro quarto album, Versus the World, il gruppo attraversava un periodo critico. Forse è proprio da questo sentimento di frustrazione che scaturisce la potente rabbia di quello che in origine doveva essere The End (commercializzato come Versus the World).
Il quinto full-lenght, Fate of Norns, fu disprezzato dalla critica per la mancanza della tradizionale brutalità e divise i fan: chi lo riteneva un pessimo album, chi un’opera invidiabile.
Il loro sesto album, With Oden on our Side, è stato pubblicato il 22 settembre 2006 in Germania, Austria e Svizzera, il 25 settembre nel resto d’Europa e il 5 ottobre in Canada. Il 19 settembre 2008 è stato pubblicato il loro settimo album, Twilight of the Thunder God, opera completa e varia.
Nell’apertura, Twilight of the Thunder God, troviamo come special guest Roope Latvala dei Children of Bodom che suona l’assolo di chitarra; in Guardians of Asgaard, alla voce di Johan Hegg si alterna quella di Lars Goran Petrov, cantante degli Entombed. Infine, in Live for the Kill, i tre violoncellisti componenti degli Apocalyptica fanno la loro parte durante l’ultimo minuto.
Nel 2009, la rivista Metal Hammer Germania li ha eletti “Miglior Band Live” al concorso Golden Gods.

Link:
Amon Amarth Official homepage
Myspace
Facebook
Last.fm