GESAFFELSTEIN (F) /

torna alle news

Mike Lévy, ai più noto come Gesaffelstein è uno dei maggiori esponenti dell’electro francese. Da quando ha 16 anni si appassiona di musica ed inizia a sperimentare le prime sonorità con un sintetizzatore. Dopo un Ep di rodaggio, Vengeance Factory, nel 2008 esce il suo primo lavoro Modern Walk per la GoodLife Records, di proprietà di The Hacker, dj e producer techno. Sin da subito si guadagna fama mondiale introducendo all’electro un nuovo stile di remix improntato sulle sonorità techno: nessuna pausa o suono è superficiale, nei suoi brani la struttura nitida e decisa permette all’ascoltatore di varcare la soglia di un nuovo mondo. Proprio alla luce di questo extra che solo Gesaffelstein sa dare tra il 2009 ed il 2011 molti artisti collaborano con lui dando vita a dei remix che lasciano col fiato sospeso. “Les Enfants” di Cassius, “All you need” di Miss Kittin, “The Day” di Moby, “Big Bad Wolf” dei Duck Sauce (Armand Van Helden e A-Trak) sono solo alcuni dei successi che Gesaffelstein colleziona in poco più di un anno. Così il 2010 diventa anche l’anno che apre all’artista le porte del paradiso electro: chiamato da Tiga in persona, fa uscire nell’arco di dodici mesi ben tre Ep che rimarranno nella storia della musica techno: VariationsConspiracy PT. II e Conspiracy PT. I da cui proviene la ormai nota “Viol“. Nel frattempo anche la Ed Banger lo chiama per partecipare all’album Let The Children Techno con il brano “The Voice“. Trovatosi a collaborare con artisti come Mr. Oizo, Busy P, Sebastian e DJ Medhi ormai Gesaffelstein è pronto per portare alla luce i suoi suoni così cupi ed al contempo innovativi. Brodinski, con cui aveva appunto collaborato per il disco della Ed Banger gli propone di fondare un’etichetta di produzione (indipendente) la Bromance Records. Il duo pubblica subito il primo Ep, Bromance #1, che contiene la famosissima “Control movement” e “Let The Beat Control Your Body“. Il successo ormai raggiunto non accenna a fermarsi e così nel 2012 Gesaffelstein rilascia altri due Ep Conspiracy Remixes in cui i vecchi amici The Hacker, David Carretta e Glass Figure remigano i suoi primi lavori per Turbo, e Bromance #4: Rise Of Depravity che contiene due tracce ulteriori che esaltano l’architettura musicale delle sue composizioni. Nel frattempo si moltiplicano i remix: Lana Del Rey, Boys Noize & Erol Alkan, The Hacker, VCMG e per concludere Zombie Zombie. Targati 2013 gli ultimi due remix di Gesaffelstein sembrano consacrare la sua attività: “Jacques in the Box” di Laurent Garnier (remixato con Brodinski) ed “Helix” dei Justice toccano da subito i posti alti delle classifiche e raccolgono soltanto recensioni positive. Dopo quasi due anni di Bromance Tour con Brodinski in cui si alternano techno, fidget e minimal ed in parallelo show singoli tra cui ricordiamo il live esplosivo alla I ♥ Techno 2012 Gesaffelstein è pronto per trascinare il pubblico di POW WOW in quell’universo parallelo ed armonioso che tutti i suoi ascoltatori elogiano a gran voce.

website

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.